Notizie, Sentenze, Articoli - Avvocato Cassazionista Trapani

Sentenza

E' stupro se durante il rapporto sessuale viene meno il consenso del partner, originariamente prestato, per un ripensamento o non condivisione della modalità di consumazione.
E' stupro se durante il rapporto sessuale viene meno il consenso del partner, originariamente prestato, per un ripensamento o non condivisione della modalità di consumazione.
Per il supremo collegio "Integra il reato di violenza sessuale la condotta di chi prosegua un rapporto sessuale quando il consenso della vittima, originariamente prestato, venga poi meno a causa di un ripensamento o della non condivisione della modalità di consumazione del rapporto". La Cassazione, con la sentenza 15334/2013, torna, condannando in via definitiva un ventenne piemontese, su un argomento affrontato con esiti diversi. "Il consenso della vittima agli atti sessuali deve perdurare nel corso dell'intero rapporto senza soluzione di continuità".
Avv. Antonino Sugamele

Richiedi una Consulenza