Competenza giurisdizionale, dei giudici del domicilio del convenuto ed esclusiva in materia di registrazione e validità di titoli di proprietà intellettuale – Controversia volta ad accertare la legittima iscrizione di una persona quale titolare di un marchio.

TUTELA DEL COPYRIGHT- BRUXELLES I- AZIONI A DIFESA DEL MARCHIO.

L’art. 22 punto 4 regolamento (CE) n. 44/2001 (Bruxelles I) deve essere interpretato nel senso che non si applica alle controversie volte a determinare se una persona sia stata legittimamente registrata come titolare di un marchio.
La questione sottesa al caso riguarda il diritto d’uso di un marchio di serramenti e vedeva contrapposti una società e gli eredi dell’ideatore che l’aveva registrato per primo. Era stato ceduto, però, da questo ultimo varie volte prima di essere usato dalla convenuta, sì che gli eredi non potevano validamente affermare che fosse confluito nel loro patrimonio per diritto di successione. La CGUE, perciò, ha concluso che «una controversia che non implichi alcuna contestazione della registrazione del marchio in quanto tale o della validità dello stesso esula, infatti, tanto dalla definizione di controversia “in materia di registrazione o di validità di marchi”, di cui all’art. 22, punto 4, del regolamento n. 44/2001, quanto dallo scopo di tale disposizione. A tal proposito, occorre osservare che la questione del patrimonio personale cui appartiene un titolo di proprietà intellettuale non presenta, in generale, un nesso di prossimità materiale o giuridica con il luogo in cui tale titolo è stato registrato» (EU:C:2006:457 e 1983:326).

Newsletter

Vuoi ricevere ogni giorno nella tua casella e-mail l'ultima sentenza della Corte Suprema di Cassazione della disciplina prescelta?

Social network

Dove siamo