Il divieto d’indossare il velo è lecito e non discriminatorio: non è un precetto religioso.

DIVIETO D’INDOSSARE IL VELO-LIBERTÀ RELIGIOSA E D’OPINIONE VS SICUREZZA PUBBLICA.

Alcune norme belghe vietano d’indossare il velo che copra in tutto od in parte il volto per motivi di sicurezza pubblica, prevedendo sanzioni amministrative e penali. Queste donne musulmane le impugnarono ritenendole contrarie alla laicità dello Stato ed asserendo di aver dovuto limitare la loro vita sociale per non subire ripercussioni. I ricorsi alla Consulta ed al CDS sono stati vani.

Inserito nei factsheets: Religious symbols and clothing e Freedom of religion. Conforme a quanto esplicato nei casi S.a.s v. Francia (GC) e EU:C:2016:382 e 2017:203,C-157/15 rispettivamente nei quotidiani del 2/7/14, 6/6/16, 14/3/17 e nella rassegna del 27/11/15 cui si rinvia.

Newsletter

Vuoi ricevere ogni giorno nella tua casella e-mail l'ultima sentenza della Corte Suprema di Cassazione della disciplina prescelta?

Social network

Dove siamo